Traduzioni tecniche: le richieste (e pretese) dei clienti

Agli inizi della mia carriera come traduttrice mi è capitato di ricevere offerte di lavoro che non riguardavano la semplice traduzione in senso stretto e che hanno ampliato i miei orizzonti. Il mio primo incarico aveva più a che fare con il copywriting: mi veniva presentata la rassegna stampa in inglese e il mio lavoro consisteva nello scrivere articoli in italiano per una rivista online.

Come si diventa traduttori

In Italia la professione dei traduttori non è regolamentata da un ordinamento, e non esiste un vero e proprio albo a cui iscriversi come per altre categorie (da cui deriva la gestione separata dell’INPS, eccetera eccetera). Esistono però delle associazioni a livello nazionale, come AITI ed ANITI, alle quali è possibile aderire in base a determinati requisiti.