Parenti tedeschi

Il giorno in cui sono arrivata a casa di Walter e Kerstin coincideva con il primo compleanno di Frederic, e per festeggiare era stata invitata tutta la famiglia. Vedendomi un po’ spaesata e in disparte, il padre di Walter, un uomo anziano molto socievole, viene verso di me appoggiandosi al bastone e cerca di fare conversazione, io ancora parlo pochissimo tedesco ma lui non demorde e mi spiega a gesti quello che vuole dire e io gliene sono grata. Capisco che sta cercando di spiegarmi il significato di una parte del suo cognome quando indica la sedia su cui sono seduta, “Stuhl” dice sorridendo.